Follow by Email

mercoledì 11 aprile 2012

Confezioni d'illustratore

Ho spedito giorni fa una tela negli Stati Uniti. Un collezionista di Brick, cittadina nei pressi di New York, di nome Adam si era innamorato dei miei disegni. Così ne ha scelto uno, che avevo chiamato Black Wood. Non credevo, ma il divertimento è stato confezionare il disegno. Mi dispiaceva imballarlo e salutarlo oltreoceano senza qualche accortezza, un modo per dirgli "comportati bene, fai buon viaggio e non perderti, soprattutto...". Un libro di packaging mi ha dato qualche spunto poi il resto l'hanno fatto i materiali che ho trovato in giro. Ah! Non buttate mai via la plastica delle calze. Mia madre ne acquista a palate e io ci impacchetto i fumetti.




lunedì 9 aprile 2012

Upupe, cedri e cipressi





 

 


 

 

Come disse qualcuno, i cimiteri sono pieni di persone interessanti. La morte è interessante. Efisio Marini aveva scoperto una formula speciale di mummificazione senza tagliare o sezionare le salme. Efisio prima pietrificava i corpi poi, grazie a una soluzione chimica in cui venivano immersi, restituiva loro la luce e la morbidezza degli incarnati, anticipando in un certo senso Gunther von Hagens e la plastinazione. Non confidò la sua formula a nessuno e rifiutò ogni pretendente disposto a sposare lui e la sua vocazione, anche se alla facoltà di Medicina di Sassari aveva offerto la mano, non propriamente sua, piuttosto quella pietrificata di una fanciulla.